THE PUNISHER – PARERI FINALI, EASTER EGGS & CURIOSITA’

Termina anche questa serie. Sono molto molto soddisfatto, una serie tv ad altissimi livelli, come ho detto dopo l’ultima puntata, per me la prima stagione di Daredevil resta superiore, (anche se di poco) ma non ha senso (e il primo a sbagliare sono io) fare questi paragoni e confronti, sono generi diversi, personaggi diversi e “micro-mondi” differenti. L’importante è che è una serie che fa paura, forte, complessa, solida, fa riflettere e sa emozionare. Suppongo che sarà molto amata, visto il periodo che viviamo e visto il personaggio “scorretto”. Avremo una seconda stagione? Suppongo di si. Quando? Nel 2019, insieme alla seconda di Iron Fist (e alla seconda di Defenders?). Ho apprezzato tantissimo il cast e la scrittura, caratterizzazione dei personaggi. Li ho amati davvero tutti. Frank non è quello di DD2, per motivi precisi. Innanzitutto sono passati tanti mesi. Lui si è stancato. Lui ha finito “la prima missione”. Inoltre in DD2 era un’antagonista, quasi un villain e vedevamo soltanto il suo lato “furioso”, selvaggio, animalesco. Qui invece, è il protagonista. Viviamo la sua vita, anche i momenti intimi o quando mangia, mica spara sempre. Punisher non è soltanto un tizio che fa esplodere cose e uccide gente è anche molto altro. C’è tanto drama e ho apprezzato anche la colonna sonora con pezzi di White Buffalo e Mariyn Manson.

Come dopo ogni serie io cerco di spulciare le varie citazioni. Non ci sono molti riferimenti espliciti al MCU o alle altre serie, forse è la serie, delle precedenti Marvel Netflix, con meno easter eggs (manca pure Claire) ma questo articolo è fatto anche per questo, per cercare di scovarli tutti anche col vostro aiuto. Cominciamo:

BENTORNATO FRANK
Quando Micro (Ebon Moss-Bacharach) vede Frank, al termine della prima puntata, pronuncia la frase: “Bentornato, Frank”, che è anche il ciclo di 12 numeri di Garth Ennis che nel 2000 resuscitò il personaggio dal limbo dopo che il successo era diminuito negli anni ’90, quando Spider-Man e gli X-Men erano gli eroi più amati. Frase che viene ripetuta più avanti durante una cena/incubo.

GNUCCI
“Bentornato, Frank” contiene come villain una famiglia italo-americana mafiosa, gli Gnucci.
Frank, durante la prima puntata, ne uccide un pò della gang, più un ‘puro sangue’ Gnucci.
Magari potrebbe essere un incipit per la seconda stagione?

Punisher 3

CASTIGLIONE
L’alias di Frank è Pete Castiglione, chiaro riferimento al suo cognome originario, visto che Castle deriva da Castiglione e Frank è di origine italiane. Nella serie rivela che la nonna di Maria era pure siciliana.

45

DOGS OF HELL, IRLANDESI & CO.
Nei primi minuti della prima puntata notiamo ancora sprazzi della seconda stagione di Daredevil.
I messicani, l’irlandese in bagno e la gang dei motociclisti, i Dogs of Hell.

asas

KANDAHAR
La terza puntata cita il fumetto Born che narra l’esperienze atroci militari di Frank.

KAREN, ELLISON, TURK E MAHONEY
Abbiamo “ospiti” quattro bei personaggi di Daredevil. Karen abbastanza centrale in due fasi della serie, Turk ed Ellison un pò meno. Mahoney protagonista di una puntata sul finale.

DEFENDERS
Nel muro delle prime pagine, dietro Karen, notiamo “Chaos Under the Streets!”, chiaro riferimento al casino successo in Defenders. Questo è il dettaglio che ci fa capire che la serie arriva subito dopo di ‘The Defenders‘.

FLIPPER
Nella quarta puntata Frank lancia un tipo su un flipper, citazione ad una famosa action figures.

Desktop4

MOBY DICK E DORIAN GRAY
Nelle prime puntate Frank legge ‘Moby Dick’, il romanzo di Herman Melville del 1851 sul capitano Achab, un cacciatore di balene che sacrifica così tanto della sua vita per uccidere la balena bianca che ha distrutto la sua vita. In un certo senso, il Punitore è l’Achab della Marvel.
Billy Russo mostra anche lui un debole per la lettura, scegliendo ‘Il ritratto di Dorian Gray’ in cui un aristocratico vende la sua anima per mantenere il suo bell’aspetto e alla fine lo paga a caro prezzo. Beh, non solo Ben Barnes (l’attore) ha interpretato Dorian Gray, anni fa ma nel finale di stagione, la faccia di Billy diventa così mutilata e sfregiata, al punto di diventare il famosissimo villain Mosaico, che tutti aspettavamo con ansia.

7_1

RAWLINS
Noto villain di Punisher.

2cf9733915b19cc7808a4a5d5ad40eb81600b62a

La scena davanti lo specchio, come quasi ogni eroe (solo Matt non potrà mai…).

L’amato e iconico furgoncino degli anni 90.

LEWIS WILSON
Un gran bel personaggio, inventato, ma mi è sembrata una citazione a Travis Bickle, il personaggio di Taxy Driver interpretato da De Niro. E’ un tassista anche lui, reduce dalla guerra. Odia lo stato, vuole fare il sovversivo, una rivoluzione. Curtis dice che spesso parla davanti lo specchio, (come la nota scena cult di De Niro) e lo vediamo spesso a petto nudo come Bickle.

1974
Avete presente l’incontro di boxe tra Foreman e Alì che guardano Lewis e il padre?
Bene, è un incontro svolto nel 1974, anno in cui apparì per la prima volta The Punisher.

STAN LEE
Notiamo il caro Stan Lee, nell’ultima puntata, al Luna Park.
Come sempre nei poster della polizia, il capo dei NYPD.

24008449_10215198584260218_45432572_n

E voi? Avete trovato altro?
Vi è piaciuta?

Alla prossima diavolacci!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...